Intervista a Edoardo Stoppa CEO di ZAMPYlife

ZAMPYlife realizza la sua prima campagna di equity crowdfunding sulla piattaforma Mamacrowd 

ZAMPYlife, l’app etica per la cura e la gestione degli animali sul territorio nazionale, lancia la sua prima campagna di equity crowdfunding sulla piattaforma Mamacrowd e per l’occasione abbiamo avuto il piacere e l’onore di intervistare il CEO Edoardo Stoppa che ci ha raccontato cosa lo ha spinto a dare vita a questa realtà, spiegando perchè investire in ZAMPYlife rappresenta un’interessante opportunità di business oltre che di confronto e di stimolo nel contribuire allo sviluppo di un’attività etica.

Come nasce ZAMPYlife e con quale obiettivo primario?

ZAMPYlife nasce da tanti anni esperienza vissuti nel mondo degli animali lavorando inizialmente per National Geographic e poi per Striscia la Notizia, che mi hanno permesso di inquadrare molto bene qual è la situazione degli animali in Italia, conoscere quali sono i punti di forza e comprendere anche quali sono le principali lacune. ZAMPYlife nasce proprio con la voglia di mettere un ordine rispetto a queste lacune, cercando di andare a sistemare  quei punti che necessitano di un intervento migliorativo.

Nasce con un approccio assolutamente etico con la volontà di mettere ordine su precise dinamiche come, ad esempio, la modalità di arrivo in Italia di determinati animali evitando abusi, importazioni illecite, eccetera. ZAMPYlife vuole essere un supporto anche dal punto di vista veterinario mettendo a disposizione dell’utente la possibilità di avere la cartella clinica del proprio animale sempre aggiornata e a portata di mano. Con ZAMPYlife infatti si riesce, in poco tempo, ad avere una vera e propria banca dati personale e che permette di gestire il proprio animale, a livello sanitario, per tutta la vita. In questo modo non capiterà più di andare ad una visita dal veterinario e non ricordarsi, ad esempio, quando il nostro cane ha fatto l’ultimo esame del sangue. 

In più con ZAMPYlife, grazie alle notifiche push, viene ricordato all’utente quando sta per scadere l’ultima vaccinazione, quando c’è da fare una particolare profilassi e, con un semplice link, è possibile condividere tutta la cartella sanitaria del proprio animale con il veterinario.

Siamo partiti da questi profili molto alti che ci hanno permesso anche di avere il patrocinio del Ministero della Salute, di attivare collaborazioni dirette con la Regione Lombardia e di avere quindi il beneplacito di tutte le principali associazioni italiane del settore animali.

In cosa ZAMPYlife si differenzia dai propri competitor?

ZAMPYlife in Italia non ha dei veri e propri competitor mentre a livello internazionale esistono app o portali che offrono servizi specifici per animali simili ai nostri. Ciò che ci distingue da questi ultimi è l’alta qualità della nostra profilazione che è molto dettagliata e specifica e, soprattutto, una serie di servizi aggiuntivi che semplificano la vita dei proprietari di animali.

Ad esempio vi è l’SOS Veterinario che permette, ovunque si è, di trovare l’ambulatorio più vicino aperto in quel momento. Con ZAMPYlife vi è la possibilità di adozione diretta per tantissimi cagnolini che sono presenti nei canili italiani. Offriamo anche un servizio di pet sitting, considerando che ormai non si vuole più lasciare il proprio amico a quattro zampe da solo a casa tutta la giornata. Infatti, nel primo quadrimestre del 2023, attiveremo una piattaforma completamente dedicata al mondo del petsitter.

La telemedicina è un altro servizio molto importante che sarà attivato dal mese prossimo. Direttamente da casa, in videochiamata WhatsApp, si potrà disporre una consulenza professionale da parte di un veterinario. Questo servizio, che non esiste ancora sia a livello nazionale che internazionale, sarà fornito in modo unico, disponibile 24 ore su 24, sette giorni su sette.

Ci sono ancora tantissimi altri servizi, come la possibilità di fare un’assicurazione dedicata e tante altre iniziative che permetteranno sempre di più  a ZAMPYlife di diventare un punto di riferimento per tutti i possessori di animali in Italia.

ZAMPYlife
Servizi offerti da ZAMPYlife

Perché avete pensato a l’equity crowdfunding?

Perché noi crediamo fortemente nell’aspetto etico della società e quindi della nostra community. Ovviamente tutte le attività che si trovano in una fase iniziale necessitano di finanziamenti per crescere e svilupparsi e pensiamo che il mondo del crowdfunding offra una modalità più democratico ed etica di finanziamento perché chiunque può aspirare, anche con un gettone minimo 250€, a diventare socio di ZAMPYlife dando il proprio contributo, non solo a livello finanziario, ma anche di divulgazione e informazione.

Perché investire in ZAMPYlife?

Perché ZAMPYlife ha un’anima legata a servizi etici di altissima profilazione che fanno bene agli animali, alla community degli animali in Italia e migliorano la loro vita. Quindi già questo per me rappresenta un buon motivo per investire in ZAMPYlife. In più offre tutta una serie di servizi che saranno disponibili a pagamento che quindi porteranno ad avere un utile già dall’anno prossimo. Ci troviamo inoltre in un momento in cui storico unico perché, dopo la pandemia, si è evidenziata un’attenzione sempre più forte nei confronti degli animali ed il numero di animali, cani e gatti soprattutto, presenti nelle famiglie italiane è in continuo aumento.

Il mercato legato al mondo degli animali ha un volume d’affari 5 miliardi solo in Italia, con una crescita dell’8% nel settore dei servizi web. Sappiamo che abbiamo un ritorno garantito perché trattiamo un settore che offre diverse tipologie di servizi in pieno sviluppo in tutto il mondo.

ZAMPYlife
Servizi offerti da ZAMPYlife

Quali obiettivi vorreste raggiungere con i fondi raccolti dalla campagna?

Divulgare sempre di più ZAMPYlife. Al momento abbiamo superato i 230.000 download e vogliamo che diventi un punto di riferimento importante nel mondo degli amanti degli animali in Italia. Per questo continueremo a sviluppare sempre più i nostri  servizi. Costruire un portale come il nostro, come si può immaginare, è davvero complesso e oneroso a livello di sviluppo tecnologico, di coinvolgimento del pubblico e a livello di contrattualistica.

Quindi necessitiamo di una community interessata al pet sitting molto sviluppata e molto ampia. Inoltre disponiamo anche di un portale che divulga informazioni sugli animali, nato sempre con l’intenzione di migliorare le dinamiche che riguardano questo mondo. Vogliamo dunque investire sia nell’app che nella redazione di questo portale affinché diventi sempre più un punto fermo, non solo in Italia ma a livello internazionale.  Il nostro modello modello di business è infatti scalabile anche all’estero.

C’è qualcos’altro che vuoi aggiungere?

Invito tutti ad approfondire il più possibile cosa facciamo con ZAMPYlife perché è qualcosa di davvero molto bello. Innamoratevi, come ci siamo innamorati noi, io e gli altri cofondatori, tutti amanti degli animali. Fate conoscere il nostro mondo ai vostri amici perché siamo una community, per cui più siamo, meglio è.

Scopri tutti i dettagli delle campagne in corso:

– About Us –

Startups Wallet è una vetrina crowdfunding  che contiene tutti gli investimenti possibili in startup e PMI italiane, anche nel settore immobiliare. 

Startups Wallet aggrega dunque tutte le piattaforme di equity crowdfunding (mamacrowd, crowdfundme, opstart, backtowork, concreteinvesting, walliance, wearestarting, 200crowd, thebestequity, buildaroung, etc.) e di lending crowdfunding (rendimento etico, crowdestate, evenfi, relender, trusters, ener2crowd, recrowd, valore condiviso, bridgeasset, housers, buildlenders etc.).

Tramite startups wallet puoi filtrare per categoria di interesse (es. sport, finanza, food) ricevere notifiche personalizzate sui vari investimenti e creare il proprio portafoglio.

Investi quindi in aziende diventando azionista di imprese italiane o effettuando prestiti con alti tassi di interesse.

Avatar for startupswallet

startupswallet

Read Previous

ROI (retour sur investissement) ? définition #5

Read Next

Intervista al CEO Dario Marcello Nonna Rita

Leave a Reply