Intervista al CEO di Frankly Bubble Tea&Coffee

Frankly Bubble Tea&Coffee realizza la sua prima campagna di equity crowdfunding sulla piattaforma Mamacrowd 

Frankly Bubble Tea & Coffee è la catena di bubble tea leader in Italia, gestisce 9 negozi diretti con più di 70 dipendenti e mira a diventare il riferimento europeo nel mercato del bubble tea. Lancia la sua campagna di equity crowdfunding sulla piattaforma Mamacrowd

Come nasce Frankly Bubble Tea & Coffee e con quale obiettivo primario?

L’azienda nasce nel 2016 grazie all’idea di colei che poi è diventa la mia socia, una ragazza originaria di Hong Kong, cresciuta a Vancouver in Canada con la cultura del bubble tea proveniente sia dal mondo asiatico che dal mondo americano. É venuta a studiare alla Bocconi di Milano e l’ho conosciuta quindi in periodo in cui il bubble tea in Italia non esisteva. Per cui ebbe l’idea di proporre questa bevanda agli italiani. In quel periodo io lavoravo come consulente aziendale e decidemmo di aprire il primo negozio in centro a Milano che funzionò, da subito, super bene. Da lì è partita un pò la nostra avventura che ci ha visto crescere nel Centro e Nord Italia. L’obiettivo principalmente era far conoscere questa bevanda, molto popolare sia in Asia che in Nord America, in tutto il territorio italiano.

 

Chi sono i vostri eventuali competitor e in cosa Frankly Bubble Tea &Coffie si differenzia?

A livello mondiale esistono già catene molto importanti. Se n’è quotata in borsa giusto una l’anno scorso con una valutazione sopra ai 4 miliardi di $ e se ne dovrebbe quotare una seconda da 9 miliardi di $ proprio quest’anno. Per cui parliamo di aziende che, su scala globale, stanno diventando veramente molto grandi. Se restringiamo il campo invece all’Italia, il mercato appare molto frammentato, non esistono delle catene strutturate. Frankly Bubble Tea è la catena più importante e strutturata sul mercato italiano ad oggi.  Il mercato del bubble tea, da un mercato di nicchia è infatti diventato un mercato abbastanza grande, contiamo qualche centinaio di negozi su tutto il territorio italiano. In Europa c’è qualche catena un pò più strutturata di noi, principalmente Spagna e UK, ma non vi è ancora un player dominante che guida il mercato. Noi ci poniamo l’obiettivo di diventarlo. 

Franckly Bubble Tea
Negozio Frankly Bubble Tea sui navigli a Milano

Perchè avete pensato all’equity crowdfunding?

Partiamo innanzitutto dal fatto che prima di approcciarci all’equity crowdfunding abbiamo ricevuto 1 milione di euro da un importante fondo di investimento del gruppo Azimut. La raccolta dell’equity crowdfunding accompagnerà un’altra raccolta definita e formalizzata. L’equity crowdfunding permette anche di promuovere il brand e quindi di farci conoscere da una fetta di mercato che ad oggi non è il nostro core target poichè Frankly Bubble Tea al momento si rivolge ad una clientela che ha principalmente tra i 15 ed i 25 anni. 

Perchè investire in Frankly Bubble Tea?

Ci sono diversi motivi in realtà. Il primo si riconduce al mercati già accennato precedentemente, un mercato che sta crescendo a tassi molto elevati soprattutto in Europa e che non ha ancora player dominanti. Per cui in un mercato del genere, il primo player che riesce ad avere una scala sufficiente diventa il player con un vantaggio competitivo, a livello di rappresentazione di brand, diventa leader europeo e Frankly Bubble Tea è posizionato bene per poter diventare questo tipo di player. In secondo luogo lavoriamo in un settore, quello del food retail, che nel sud dell’Europa è soggetto a tanti investimenti per cui è un segmento molto caldo. Per ultimo è un business sicuramente molto scalabile rispetto ad altri tipi di settori.

Quali sono gli obiettivi che vorreste raggiungere con i fondi raccolti dalla campagna?

Il primo obiettivo riguarda la crescita del canali retail. Mediamente ogni punto vendita assorbe tra gli 80.000 e i 150.000 € per cui serve cassa per poter proseguire con il nostro percorso di crescita e poterci affermare come player di riferimento. In aggiunta a questo ci proponiamo anche di sviluppare tutta l’infrastruttura digitale a supporto del business, in particolare a livello di CRM ovvero di sistema di marketing per la gestione della comunicazione con i nostri clienti e di DRP che è un sistema informativo invece per la gestione delle operations in negozio. In secondo luogo stiamo sviluppando un’app che uscirà  a breve che permetterà ai nostri clienti di ordinare da remoto, direttamente da cellulare e di collezionare punti. 

Vuole aggiungere qualcos’altro?

Pensiamo di essere posizionati in un settore molto caldo, con grosse possibilità di sviluppo e siamo consapevoli di avere le capacità interne organizzative per poter crescere non soltanto in Italia ma internazionalmente. Abbiamo, a partire dai due founder, un team costuituito da persone che hanno tra loro più di 10 nazionalità diverse; vogliamo quindi crescere a livello europeo con l’obiettivo tra il 2025 e il 2026 di fare una exit e un potenziale acquirente potrebbe essere una delle grasse catene che ad oggi sono principalmente in Asia con grande capacità finanziaria che potrebbero entrare nel mercato europeo proprio grazie all’acquisizione della nostra azienda.

Franckly Bubble Tea

Aggiornamenti dicembre 2022

Nuovo round di investimento superiore a 2,5 milioni € per Frankly Bubble Tea

Nuovo round di investimento superiore ai 2,5 milioni di euro per Frankly Bubble Tea grazie alla sottoscrizione del Fondo Rilancio Startup, gestito da CDP Venture Capital che ha co-investito insieme al fondo Azimut ELTIF – venture capital e ALIcrowd II.

Come afferma il founder Franco Borgonovo, nei prossimi due anni vi è l’intenzione di aprire 24 nuovi negozi in Italia e di esportare il modello Frankly all’estero, con l’ambizione di diventare il punto di riferimento anche sul mercato europeo entro il 2025.

Frankly ha inoltre concluso la sua campagna equity crowdfunding con successo, conquistando un capitale raccolto di oltre 1,4 milioni di € generati da parte di 113 investitori.

Scopri tutti i dettagli della campagne in corso:

– About Us –

Startups Wallet è una vetrina crowdfunding  che contiene tutti gli investimenti possibili in startup e PMI italiane, anche nel settore immobiliare. 

Startups Wallet aggrega dunque tutte le piattaforme di equity crowdfunding (mamacrowd, crowdfundme, opstart, backtowork, concreteinvesting, walliance, wearestarting, 200crowd, thebestequity, buildaroung, etc.) e di lending crowdfunding (rendimento etico, crowdestate, evenfi, relender, trusters, ener2crowd, recrowd, valore condiviso, bridgeasset, housers, buildlenders etc.).

Tramite startups wallet puoi filtrare per categoria di interesse (es. sport, finanza, food) ricevere notifiche personalizzate sui vari investimenti e creare il proprio portafoglio.

Investi quindi in aziende diventando azionista di imprese italiane o effettuando prestiti con alti tassi di interesse.

Avatar for startupswallet

startupswallet

Read Previous

Intervista Guido Simonetti, COO Wikipoint

Read Next

Intervista al CEO di doodleapps

Leave a Reply